via Ivrea 100 • 10082 Cuorgnè (TO) • Italy
Tel/Fax: +39•0124•-651799 • Email: info@cesmaonline.org
P.IVA 06029060016

Cesma: Formazione & Cultura
 Corso per: Tecnico cantiere di restauro architettonico

Il corso “Tecnico cantiere di restauro architettonico” si propone di formare personale specializzato al recupero e al restauro di edifici storici, decorazioni murali, materiali lapidei e affini.

Il percorso, di impostazione prevalentemente pratica prevede uno sbocco lavorativo presso aziende di restauro operanti nell’ambito degli insediamenti storici e del patrimonio di Beni Culturali. La figura professionale è studiata per rispondere a specifiche esigenze espresse da questo particolare settore del mercato del lavoro che da oltre un decennio è soggetto ad una forte crescita conseguente alle riqualificazioni urbane.

Il metodo: l’approccio è molto pratico, si impara facendo, provando e riprovando, prima in simulazione poi con casi reali di applicazione. Si lavora in modo multi-disciplinare, affrontando problemi di restauro su materiali apparentemente molto diversi tra loro, essendo in realtà tutto riconducibile allo stesso tipo di approccio metodologico.


Studenti al lavoro in laboratorio e in cantiere

  Possibilità lavorative

Al termine del corso è previsto un periodo di stage di due mesi, per un vero e proprio inserimento lavorativo in una realtà professionalmente qualificante.
Le possibilità di stage sono selezionate tra le più qualificanti, per essere esperienze significative.
Gli sbocchi professionali dopo il corso sono da intendersi principalmente presso ditte di restauro conservativo, studi professionali, etc.
Le nostre statistiche effettuate su tutti gli studenti ad un anno dalla fine del corso ci indicano che l’80% degli allievi lavora con mansioni coerenti al corso seguito.

  Che cosa imparerai

La normativa di riferimento: le leggi che regolano il settore e le loro implicazioni.
Teoria, storia ed etica del restauro: i criteri fondamentali su cui si basano le operazioni di restauro e la storia della loro evoluzione, il pensiero di Cesare Brandi.
Storia dell’arte e dell’architettura: un ripasso approfondito per imparare a conoscere e riconoscere gli stili, con particolare riferimento alle tecniche di esecuzione.
La tecniche di documentazione di un restauro: la redazione di un progetto di restauro, la redazione di una scheda di restauro e di una relazione finale lavori.

Disegno tecnico e rilievo: tecniche di disegno e rilievo per la documentazione dello stato di conservazione e del restauro, Autocad.
Informatica e grafica: i principali applicativi del pacchetto office, tecniche di ritocco fotografico con Photoshop.
Chimica e Tecnologia dei materiali: la chimica di base e la chimica applicata al restauro,
composizione chimica e fisica dei materiali per il restauro.
Sicurezza e sostenibilità ambientale: regolamentazioni e nuove tecnologie per il cantiere di restauro.
Tecniche artistiche e di costruzione tradizionali: si imparano, realizzandole, le antiche tecniche di costruzione, quali modanature in stucco, pitture murali, etc.

Analisi dello stato di conservazione: l’azione preliminare fondamentale ad ogni intervento di restauro.
Indagini diagnostiche: le principali tecniche di indagine.
Tecniche di restauro conservativo: (murature, dipinti murali, materiali ceramici etc.) tutte le fasi di realizzazione di un restauro di strutture ed edifici storici nella loro realizzazione pratica sul campo.

Tecniche di restauro conservativo materiali lapidei e stucchi : tutte le fasi di realizzazione di un restauro di materiali lapidei nella loro realizzazione pratica sul campo.
Restauro estetico: la teoria del colore e le principali tecniche di integrazione pittorica.
Organizzazione del lavoro e contabilità di cantiere.

Soprattutto si farà tanta pratica in laboratorio e cantiere.

  Dettagli
  • Requisiti: Diploma di Scuola Media Superiore
  • Ammissione: a seguito di colloquio di orientamento
  • Sede del corso: via Ivrea 100 (ex Manifattura), 10082 Cuorgnè (TO), Italia
  • Durata del corso: novembre 2014 - luglio 2015, 1200 ore di formazione
  • Stage: 360 ore in una realtà professionalmente qualificante
  • Orario: diurno, 36 ore settimanali
  • Destinatari: In cerca di prima occupazione, inoccupati o disoccupati
  • Corso gratuito
  • Al termine del corso viene rilasciato attestato di specializzazione
  • I corsi sono indistintamente rivolti a uomini e donne
 Corso approvato dalla Provincia di Torino.
FSE per il futuro